Una possibilità per Bioggio

Schermata-2015-08-06-alle-15.14.07Non voglio dilungarmi nemmeno io in cifre o in previsioni sul traffico, in quanto spesso sono sbagliate oppure si basano su modelli che con il tempo possono cambiare velocemente. Vorrei piuttosto esprimere la mia opinione come cittadino di Bioggio, in quanto da almeno 40 anni aspettiamo una soluzione per eliminare il traffico privato e pesante attraverso il paese e garantire ai veicoli un accesso ottimale alla futura circonvallazione e quindi anche all’autostrada. Inoltre, l’estensione del tram verso Manno e poi direttamente verso il centro di Lugano, permetterebbe a molti cittadini di usufruire del P&R a Molinazzo per recarsi nel centro città. Sulla base di questi due elementi il consiglio comunale di Bioggio ha accettato a maggioranza il credito quadro per il PAL2. Sono amareggiato dal fatto che di nuovo si cerchi di silurare un progetto che finalmente ha trovato un ampio consenso nella regione, senza proporre delle soluzioni valide e fattibili.

Purtroppo però a turno, prima la Lega con il voto sulla circonvallazione in galleria e adesso i verdi e la sinistra, non fanno altro che rimettere in discussione il tutto facendo perdere altro tempo prezioso. Con questo modo di procedere non saremo mai in grado di portare a termine delle opere. Dovremmo invece imparare dai nostri vicini del Canton Grigioni che, malgrado la popolazione sia inferiore a quella ticinese, riescono a portare a termine molte più opere, sia stradali che ferroviarie sul loro territorio grazie ad una compattezza politica invidiabile. In Ticino purtroppo si è convinti che litigando si arrivi più lontano. Da ultimo vorrei anche esprimere il mio rammarico verso la mancata sensibilità del consigliere comunale Marco Jermini di Lugano nei confronti di Bioggio e ricordargli che subiamo una perdita della qualità di vita in quanto nel nostro comune vengono depurate tutte le acque luride di Lugano, sopportiamo l’impatto negativo dell’aeroporto, dobbiamo tollerare la stazione di compattazione dei rifiuti, subiamo l’impatto dell’autostrada, sia per il rumore che per l’inquinamento. Con il PAL2, è vero che non si risolvono tutti i problemi, ma almeno si intravede la possibilità di rendere Bioggio più vivibile e dare la possibilità al Comune di finalmente eseguire quelle opere comunali che da anni sono bloccate per via dei progetti della circonvallazione e del tram. Mi auguro comunque che i cittadini di Lugano si rendano conto della situazione nella quale si trova Bioggio e non firmino il referendum.

Beat Kilcher, Consigliere comunale PLR Bioggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.