Votazioni alle porte!

E in attesa del 1° aprile ci si pongono molti interrogativi collegati agli eventi cantonali del nostro partito, ma soprattutto la domanda prima che ci siamo posti è la seguente:
”Suscitare l’interesse delle persone alla vita politica nella nostra sezione PLR è veramente impossibile?”
 Forse non lo è, ma per scegliere municipali e consiglieri comunali bisogna prima conoscerli, collaborando con loro e stimolarli anche con critiche aperte e leali “per costruire” e non sempre per annullare ciò che si fa o si è fatto all’interno del gruppo politico.

Spesso dall’esterno e, qualche volta anche dal nostro partito, arrivano critiche all’operato dei dirigenti che da quattro anni ci guidano perché non rispondono alle nostre aspettative dimenticandoci così che li abbiamo eletti noi.
Il nostro comune, anche se apparentemente grande per la mente ticinese, è ancora una piccola entità e i municipali e i consiglieri comunali sono raggiungibili facilmente.
Ecco che agli stessi si possono fare le nostre critiche e formulare i nostri consigli. I mezzi della tecnologia a nostra disposizione non giustificano più le scuse del “non so”, “non conoscevo”, “non ho tempo” e l’ancor più grave “non mi interessa”.
Le sedute di consiglio comunale , le assemblee del partito, il sito web ( www.plr-bioggio.ch) della sezione e quello comunale ci informano e siamo tutti interessati a che le decisioni che riguardano il nostro territorio siano nelle mani di chi lo abita e lo vive.
 A questo punto ne consegue una riflessione articolata in più punti:

  1. da anni il PLR si è impegnato affinché Bioggio sia il Comune che oggi conosciamo;
  2. il nostro comitato allargato si riunisce mensilmente e nel gruppo si stanno evidenziando giovani desiderosi di partecipare attivamente alla vita politica della nostra sezione;
  3. in questa legislatura che volge al termine i nostri rappresentanti in C.C. e nel Municipio si sono dimostrati attivi e trainanti nelle discussioni e nella realizzazione di alcune promesse fatte ai cittadini. Compito non facile per la nostra posizione di partito senza maggioranza nei due consessi;
  4. il PLR negli ultimi anni non è stato premiato. Ci sembra inutile fare l’istoriato specie nel nostro comune. Non serve. Dobbiamo invece guardare al suo futuro riflettendo sui bisogni reali della nostra popolazione coinvolgendola meglio e senza calare dall’alto progetti magari poco condivisi;
  5. questi giovani preparati in campi diversi, ma molto attenti e soprattutto pronti per preparare il futuro del comune, meritano il nostro appoggio. Essi sono sicuramente validi e consapevoli delle sfide che li aspettano in questa nuova realtà;
  6. il nostro invito è quindi rivolto non solo ai liberali, ma ai cittadini elettori di Bioggio.

Per il comitato PLR
 Sezione di Bioggio
Rosamaria Corsani, vice-presidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.